LE RADIO DELLE BONIFICA


philips-modello-461a-14-del-1937-6La musica e la storia pronte a fondersi per un grande evento inserito nel programma ufficiale delle manifestazioni per il Natale di Latina. La musica e la storia saranno infatti protagoniste di “Le Radio della Bonifica”, l’appuntamento fissato per il prossimo 16 dicembre presso il Complesso Monumentale di Tor Tre Ponti, al km 66.400 della via Appia. Le note, le immagini, i cimeli e i ricordi dei primi anni di vita della città saranno il piatto forte di un gustoso menù curato in ogni minimo dettaglio dall’associazione culturale “Tor Tre Ponti”, da “Quelli della Radio”, dalla “E.R.A. Latina” e in collaborazione con la Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta. L’idea ha preso spunto dalla manifestazione “Le Radio del Ventennio”, andata in scena lo scorso maggio, ma ancor prima da un sensazionale ritrovamento da parte del presidente della “Tor Tre Ponti”, Emanuele Bonaldo: “Circa 8 mesi fa, mentre sistemavo l’archivio dell’associazione, è rispuntato fuori un documento per molti inedito: lo spartito dell’”Inno di Littoria”. Da qui l’idea di contattare immediatamente l’amico Franco Nervegna, grande collezionista di radio d’epoca e presidente dell’associazione “Quelli della Radio”. radio-balillaCon il suo contributo iniziarono a susseguirsi idee e spunti di riflessione, che diedero vita all’evento di Latina Scalo. Subito dopo per noi si è aperto un mondo di scoperte e nuovi contatti, con il coinvolgimento di tanti studiosi e collezionisti. E’ grazie a loro che è nato “Le radio della Bonifica”, appuntamento basato  su un programma molto più ricco e articolato, naturale evoluzione di quella prima tappa dello scorso maggio. Tali svariate proposte e novità confluiranno nell’iniziativa di dicembre: volevamo organizzare qualcosa in grande per festeggiare la nostra città, qualcosa che restasse dentro il cuore delle persone. Crediamo di poterci riuscire, grazie a questo affascinante mix di musica e storia”.

le-radio-della-bonifica-fondazione-caetani-tor-tre-ponti-definitiva

 

IL PROGRAMMA IN QUATTRO MOMENTI

528aL’evento, mirato innanzitutto a far conoscere la storia del territorio pontino secondo un diverso “punto di ascolto”, sarà  strutturato in quattro momenti fondamentali: l’apertura della mostra di foto e radio d’epoca, con schede tecniche e documenti risalenti al periodo della Bonifica; una conferenza sulla diffusione delle telecomunicazioni nel XX secolo con particolare riferimento all’Agro Pontino durante la Bonifica, a cura di Piergiulio Subiaco, abbinata alla presentazione del libro “Due inediti aspetti musicali del ventennio” a cura del professor Claudio Paradiso; la trasmissione in AM delle canzoni dedicate al nostro territorio (inno di Littoria donato dalla Gotti Rubens al Comune di Littoria in onore della sua fondazione ) allo scopo di ridare vita alle radio esposte; collegare l’evento con tutto il mondo attraverso una stazione radio allestita dall’Associazione Radioamatoriale ERA.

copertinaA concludere l’evento ci sarà presentazione del docufilm “Latina: storia di un ospedale che non c’è più”, nato da un’idea del Presidente dell’ordine dei Medici e degli Odontoiatri della provincia di Latina, Giovanni Maria Righetti. La “Storia di un ospedale che non c’è più” racconta del primo ospedale o meglio della prima infermeria, poi centro antimalarico ed infine ospedale della città di Latina, allora Littoria. La trama del racconto si snoda fra il 1923, periodo antecedente la bonifica e si chiude alla fine degli anni ‘80 con la demolizione dell’ospedale. Nel mezzo, le testimonianze, i racconti, i documenti e le foto. Scopo dell’iniziativa è informare le giovani generazioni pontine che nello spazio sito al centro di Latina chiamato piazza San Benedetto, tra via Cesare Battisti e Corso Emanuele Filiberto, sede da circa 30 anni di un ampio parcheggio, si è dipanata una parte importante della storia della sanità della città.

_57-5A proposito dell’affascinante esposizione allestita nei locali del Complesso Monumentale, gli organizzatori fanno notare che le radio messe in mostra sono pezzi molto rari e di grande prestigio. Solo a citarne alcuni c’è la Radio Rurale, Radio Balilla, Radio Roma e anche la Radio Aprilia, radio realizzata dalla nota casa “La voce del Padrone” in onore della Città di Fondazione di Aprilia. Quest’ultima, una vera rarità, è stata anche protagonista nei festeggiamenti per gli 80 anni di Aprilia.

Condividi Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Potrebbero interessarti anche...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi