FAMIGLIA RINALDI

 

Rinaldi Rinaldo risulta capostipide della famiglia Rinaldi tutt’ora residenti a Tor Tre Ponti. Figlio unico nasce a Patrica (FR) nel Novembre del 1860, ma lascia quasi subito la sua città natale per trasferirsi a Sermoneta. Rimasto vedovo e senza figlia a causa di un incidente nel 1905 circa conosce Natalina Briganti (1877) con la quale si unisce in matrimonio.  Da questo legame nascono 7 figli:  Teodorico Eduisio (20/11/1907), Giovanna Isena (1910),  Alba (13/07/1912), Giuseppe, Fernado (27/08/1916), Clelia (07/02/1919) e   Mimma (20/09/1921).

Per provvedere al mantenimento della sua numerosa famiglia trovò lavoro proprio a Tor Tre Ponti. Si spostò infatti nel podere Battisti (attuale scuola materna) dove svolgeva il lavoro di  guardiano della palude per l’Università agraria di Sermoneta. Nelle sue capanne,inoltre, svolgeva una seconda attività come allevatore di polli (l’ultima figlia rimasta,Alba, ricorda che ne aveva più di 300!). Così, mentre lui viveva nella Pianura Pontina, la sua famiglia, residente a Sermoneta, lo andava a trovare solamente nel periodo di vacanze scolastiche.

Una volta cresciuti, i suoi figli cominciarono a spostarsi con le loro famiglie tranne Alba che rimase a Sermoneta;  Giovanna si spostò a Santa Fecitola in Via San Francesco, Giuseppe  e Clelia a Latina, Fernando a Cisterna, Mimma a Roma e Teodorico Eduisio si trasferìa Tor Tre Ponti nel 1932 in un podere dell’Università agraria di Via del Truglio, con la moglie Negrosini Geltrude e i figli Rinaldo (1929) e Mario (1930) mentre la loro terza figlia Angelica nascerà a Latina nel 1934.

La famiglia di Teodorico Eduisio rimase a Tor Tre Ponti fino al 1942; iniziata la guerra vennero “sfollati” a Sermoneta data la pericolosità della zona in cui vivevano (erano separati da un muro da un accampamento di tedeschi). Durante il periodo sermonetano il loro secondo figlio Mario venne colpito “accidentalmente” da tre colpi di fucile di un soldato tedesco mentre toglievano le briglie di un cavallo. La permanenza a Sermoneta termina con la fine della guerra e il raggiungimento della casa lasciata a Tor Tre Ponti.

Nel 1952, con il disaccordo delle famiglie (“cespadani” e sermonetani), Rinaldo si unisce in matrimonio con Giannina Pezzoli, residente in località Pantano d’Inferno.Nel  1953 nascerà il piccolo Roberto e nel 59 Daniela.

Nel 1954 con accordo delle famiglie Angelica si sposa con Franco Bellardini e successivamente, con i loro figli Paola, Luigi e Antonella, si trasferiscono nella città di Fondi e poi a Latina.

La tranquillità viene “spezzata” da gravi lutti nella famiglia Rinaldi: il 6 gennaio  1966 muore Rinaldo a causa di una grave malattia, e il 10 ottobre 1967 Teodorico Eduisio.

albero genealogico

Condividi Share on LinkedInShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi